Multi Tabbed Widget

lunedì 23 luglio 2012

15

Ritornerò …

soleLa mia vita è decisamente cambiata …

In questi ultimi 2 mesi ne sono successe tantissime e molti amici mi hanno scritto o telefonato per sapere che fine avessi fatto.

Volevo tranquillizzare tutti sul mio stato di salute, sto benissimo e sono felicissimo!

Da una parte ho il lavoro che ormai mi stritola inesorabilmente, soprattutto per questo non riesco più a correre e sono ormai fermo da un mese.

Dall’altra, come dicevo, la mia vita è cambiata ed è cambiata in meglio visto che la persona più importante della mia vita è tornata facendomi il dono più bello che una persona possa ricevere.

La mia testa è ormai altrove, in posti migliori, sto sognando, ma prima o poi mi sveglierò e tornerò a solcare le piste di atletica leggera!

Aspettatemi, non tarderò …

Nel frattempo (per chi avesse voglia di leggere) quoto l’articolo dell’ultima mia fugace apparizione, a Brescia, per tamponare una situazione di emergenza per i campionati italiani di società -

Sono orgoglioso di far parte di una grande squadra, con dei grandi amici …

C.D.S. Fase Regionale - Ad un passo dal sogno ...

Per prima cosa vorrei congratularmi con tutta la squadra a prescindere dal risultato e dall’eventuale qualificazione alla finale nazione del Campionati Italiano di società master -

Per presentarsi a Brescia il 7 luglio e poi a Gavardo il giorno dopo rimaneggiati, infortunati, pieni di problemi personali e non e con una lista infinita di assenti CI VUOLE DAVVERO CORAGGIO, ma soprattutto ATTACCAMENTO AI COLORI SOCIALI -

Io tornavo dopo 20 giorni di nulla, la 4x100 era scoperta e sono stato veramente contento di poter dare il mio piccolo contributo, ma veniamo alla cronaca delle 2 giornate :

Conti alla mano dobbiamo coprire 13 gare per ambire alla qualificazioni e disponiamo dopo una settimana di “rastrellamento” di soli 9 atleti alcuni dei quali parteciperanno addirittura a 3 gare staffetta compresa -

Sabato siamo di scena con 100, 400, 1.500, alto, disco, giavellotto, 4x100 -

Sui 100 Aldo Cambiaghi è una certezza, si presenta ai blocchi molto motivato e piazza subito un bel 14”34 che valgono alla squadra 743 punti e gli consente di battere il suo rivale di sempre dell’Ambrosiana Romano Carniti.

Sul disco e sul giavellotto abbiamo il nostro big Virgilio Colombo che piazza il miglio punteggio di giornata 972 punti sul disco e supera gli 800 punti nel giavellotto.

Sui 400 è il turno del vice campione del mondo Aldo Del Rio reduce però da un paio di gare un po’ deludenti. Esce però tutta la sua classe piazzando una gara perfetta e distribuendo lo sforzo in modo ottimale arrivando addirittura sul finale in progressione – 62”68 ad un solo secondo dal record italiano!

Sui 1.500 si consuma una grande rivincita per il nostro alfiere Massimo Cimato reduce anche lui da una gara molto deludente e da un ritiro ai campionati italiani. Gara tutta da inventare tra il gruppetto di testa e gli inseguitori – Max corre bene nonostante il caldo e prova una progressione ai 600 finali per cercare di riprendere quelli davanti – Lima tantissimo correndo sempre da solo e taglia il traguardo con un gran 4’31” che valgono alla squadra ben 764 punti – Raro vedere Max soddisfatto e motivato per scendere ancora sotto i 4’30” in attesa del cambio di categoria nel 2013.

Sull’alto Franco Caltabiano è la solita certezza granitica – Con la Sua calma è stupendo vederlo gioire come un bambino al superamento del metro e quarantadue centimetri che valgono alla squadra un sub 800…

Ora tocca alla staffetta e al sottoscritto – Fondamentale non sbagliare! Per entrare nella classifica occorre coprire almeno una staffetta altrimenti siamo fuori -

Una 4x100 tutta da inventare con un solo velocista ( Cambiaghi ) e 3 (mezzi ) improvvisati :-) : io, Cimato e Caltabiano -

Si pasticcia ad ogni cambio, ma alla fine l’affiatamento e la voglia di arrivare ci porta quasi 700 punti -

SI passa alla seconda giornata e lascio la parola, anzi la tastiera ad Aldo Del Rio :

La seconda giornata dei CDS cambia sede. Da Brescia ci si trasferisce a Gavardo.

Si comincia con i 200H: il sottoscritto cerca di costruire una gara preparata nel corso della settimana. Poco per una specialità che si corre raramente e per di più molto impegnativa: si deve unire velocità, tecnica di salto e resistenza ; guai arrivare allo stacco col piede sbagliato, si rischia di finire a terra. Ho scelto di correre con prudenza per non compromettere la staffetta 4X400. Peccato però per il primo ostacolo che avevo preparato bene: forse sono partito troppo deciso, fatto sta che ho dovuto accorciare gli ultimi tre passi per non staccare di destro. I successivi 9 ostacoli li ho passati bene ma fra un ostacolo e l’altro praticamente ho fatto 15 passi anziché 11 con il risultato di accorciare la falcata che ha comportato di conseguenza un eccessivo affaticamento e una riduzione della velocità. Tempo finale di tre/quattro secondi superiore a quello che mi aspettavo: 37.64 per un punteggio di 447 che comunque andrà a costituire il 13° risultato utile.

Segue la gara dei 5000 dove si cimenta Bruno Bettinelli. Un fastidioso dolore all’anca non permette al nostro forte atleta di anni 66 di esprimersi ai suoi livelli; nonostante ciò chiude in un ottimo 20.16.90 che gli vale 698 punti.

La terza gara è quella dei 200 metri. Aldo Cambiaghi, seppure sconfitto dal suo eterno rivale (Carniti dell’Ambrosiana) che si è preso la rivincita sui 100 del giorno prima, si esprime sui suoi soliti livelli col tempo di 30.48 (754 punti).

Nel frattempo inizia il salto in lungo: il nostro alfiere è Franco Caltabiano: una garanzia. Piazza subito un salto a 4.39 (743 punti): meno male, perché i successivi salti sono andati gradualmente e progressivamente ad accorciarsi.

Il getto del peso interpretato dal “non specialista” Maurizio Giacomello purtroppo non ha totalizzato un punteggio utile per la graduatoria finale. Resta comunque l’impegno profuso dallo stesso e la sicurezza della copertura della 13° gara nel caso non auspicabile,ma possibile di una eventuale squalifica o infortunio nelle altre gare.

La penultima gara: gli 800. Due atleti Road iscritti: Franco Valsecchi e Stefano Venturini. Nella prima serie, la più accreditata, si cimenta Franco che chiude si in ultima posizione (gran parte degli avversari era più giovane di età), ma con l’ottimo tempo di 2.15.80 (punti 723). Nella seconda serie Stefano si fa onore arrivando secondo in 2.12.60 (668 punti).

E si arriva quindi all’ultima gara la 4X400. E qui bisogna tirare le orecchie agli organizzatori che hanno fatto precedere la gara degli 800 metri pur consapevoli che molti ottocentisti avrebbero preso parte alla staffetta. Non hanno fatto trascorrere neanche un quarto d’ora dal termine della gara degli 800 all’inizio della staffetta 4X400: si sa, gli 800 producono nel fisico degli atleti quantità enormi di acido lattico, per non parlare poi delle energie che vengono letteralmente prosciugate, a meno che non si conceda loro almeno un’ora di tempo per ricostituirle. Ulteriori 400 metri affrontati in condizioni già critiche non possono che portare a gravi conseguenze nel fisico di un atleta che, se pure allenato e preparato a qualsiasi sforzo, non può reggere.

Purtroppo ciò è capitato al nostro Franco che ha profuso le sue ultime energie, con encomiabile attaccamento ai colori sociali, nella seconda frazione della staffetta. Per la prima volta nella sua brillante carriera sportiva si è sentito male e gli sono stati necessari più di trenta minuti per riprendersi dallo sforzo.

Per la cronaca, la staffetta ha ottenuto il terzo tempo (4.09.70 per punti 663) fra tutte le staffette scese in campo, anche più giovani. Parte Vincenzo Consoli che, se pure a corto di preparazione, ha fatto registrare un tempo attorno ai 63 secondi ; lo stesso tempo dovrebbe aver fatto Franco e il sottoscritto che ha ricevuto da lui il testimone e che l’ha passato a Stefano che, per arrivare al tempo totale citato, dovrebbe aver percorso gli ultimi 400 metri in un minuto circa, avendo comunque anche lui nelle gambe gli 800 metri.

La classifica finale di Società ci vede al quarto posto dietro l’Ambrosiana, i Daini e la Virtus Castenedolo. Considerato comunque il punteggio totale (9.604 punti) e tenuto conto che in ambito nazionale ci potrebbero sopravanzare non più di 16/17 squadre, penso che il ROAD si sia qualificato per la fase finale che si terrà a Novara.

Luciano Alvazzi & Aldo Del Rio


Condividi su Facebook Condividi su Facebook


15 commenti:

theyogi ha detto...

famme capì, diventerai papà o cosa....? :)

Giuseppe ha detto...

Gli auguri più belli.

Per il rientro in pista c'è tempo. Sono certo che sarà più facile dell'abbandono o della lontananza.

insane ha detto...

CONGRATULATION! ;)

Lucky73 ha detto...

Yo già diventato, il 27 giugno :)

grazie ragazzi ...

theyogi ha detto...

oh, nun te posso lascià 10' da solo! hehehe.....

LO ZIO ha detto...

COMPLIMENTI!!!!!!

Paolo "Cavallo Pazzo" ha detto...

Auguroni Lucky!!! Un super bacione al pupo/a!!!

Anonimo ha detto...

se nel frattempo ti vuoi fare una pedalata con me e lo zio, fai un fischio
;-)

panda

MauroB2R ha detto...

certe cose le devi specificare perchè in un blog letto da maggioranza maschile se scrivi:la mia compagna è tornata con il dono più bello.... tutti pensano alla patata!! ahahah
grande Lucky. ancora auguroni!!!

Luca Ginko ha detto...

Uella Luciano augurissimi! Dato che ne ho due di bimbi so cosa provi quindi un abbraccio :-)

Anonimo ha detto...

Va là che non sei mai andato via, diciamo che hai avuto altre cose da fare e una altra personcina a cui pensare...è BELLO così, amore totale allo stato puro.
Lorenzo V.
P.S. io domani ricomincio, se vuoi fare una corsetta in questi giorni ci sono.

Pimpe ha detto...

ok , adesso sei fuori sincronismo e lo sapevo, appena ti rifasi ne parliamo, intanto potevi scrivere che la pupa si chiama Alice ecc... :-))))))) ma vabbe' lo dico io..!
a presto, fulminato, in bene si intende !! :-)))

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Ci sono sempre cose molto più importanti della corsa. Sono contento di leggere che il 27 giugno sei diventato papà e sono certo che nel tempo tornerai a correre nelle piste di atletica. In bocca al lupo Lucky!!!!

Oliver ha detto...

Urca, congratulazioni!!!

L'esperto ha detto...

Ancora congratulazioni Lucky...
e tu sai che nessuno può capirti quanto me!!!
Un bimbo è una felicità immensa, tanto impegno e tanti sacrifici ogni giorno, ma ti ripaga di tutto con quel suo sorrisetto che ti ricopre e ti rende orgoglio di essere papa'!!!
Ti aspettiamo..anche se non sarà pista, potremmo fare una squadra di tutti i neo papa' e non sarebbe niente male:

1)Luciano;
2)il sottoscritto Roby;
3)Andrea Noire
4)...aspettiamo volontari...

Un abbraccione

Roby

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Appuntamenti in Evidenza

4-6 marzo 2011 Camp.ti Italiani Indoor Master - RISULTATI

16-20 marzo 2011 Camp.ti Europei Indoor Master RISULTATI

4-5 giugno 2011 CDS Fase Regionale a Novate Milanese (MI) RISULTATI

2-3 luglio 2011 Camp.ti Regionali Master Indivisuali a Busto Arsizio (VA) RISULTATI

6-17 luglio 2011 Camp.ti Mondiali Master a Sacramento - USA RISULTATI

30/09 -02/10 2011 Camp.ti Italiani e CDS 3° prova Master a Cosenza LISTA ISCRITTI


Calcola la tua velocità
 
Ore:
Minuti:
Secondi:
Metri:
Minuti/KM:
KM/h:
 

 Fonte www.tuttopodismo.it





Responsabilità
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.