Multi Tabbed Widget

lunedì 11 aprile 2016

14

FLOP!

Difficile raccontare una gara che praticamente non è mai iniziata.

Eppure i presupposti erano buoni, ieri mattina mi sentivo abbastanza bene, ottima colazione, meteo perfetto e tanti amici nel pregara. Ero concentrato e convinto di raggiungere facilmente il primo obiettivo che era correre sotto i 41’.

Ma si sa, l’atletica non regala nulla e nonostante ci si alleni le giornate NO sono sempre dietro l’angolo.

Dopo il riscaldamento ero stranamente affaticato e durante gli allunghi le gambe non erano brillanti come al solito. Eppure avevamo scaricato ottimamente. Mar e Gio 2 lavori molto facili, Ven e Sab riposo!

Parto comunque convinto un po’ troppo dietro purtroppo e tocca passare gente davanti parecchi metri che corre a 6’ al K, non li capirò mai.

Dopo 500 metri però la mia gara è già finita …

Mi accorgo che non riesco a correre, ho le gambe dure e faccio una fatica tremenda. Provo a distendermi, correggo la falcata, ma nulla.

Passo il primo chilometro a 4’, non sono affaticato, ma le gambe sono dure.

Provo a rallentare (2K 4’05”), ma non è fatica fisiologica, le gambe proprio non vanno.

Al 3K passo in 12’16” e capisco che proprio non è gara.

Al 5K sono a 20’40” e potrei ancora tentare il sub 41’, ma la situazione peggiora sempre di più, diventa quasi un’odissea.

Mi passa Emilio e non riesco proprio a correre. Certo di tenerlo, ma niente, niente, niente, buio totale dal bacino in giù.

Penso anche di ritirarmi, ma alla fine potrebbe diventare un buon allenamento. Così vado avanti in regressione costante fino a raggiungere il punto più basso ( 2K a 4’18” ). Soffrendo tantissimo!!

Mi riprendo solo alla fine quando l’amico Aldo (73 anni) mi sfila e allunga per distaccarmi rabbioso e grintoso come sempre! (GRANDISSIMO!).

Anche se in questo momento è il più forte SM70 in Italia non posso farmi battere e allora trovo l’allungo decisivo per battere l’amico che ha ben 30 anni meno di me …

Magra consolazione, ma pur sempre un ultimo chilometro, senza gambe, a 4’05” …

Talmente senza gambe che all’arrivo quasi mi viene da vomitare …

42’00” pure un tempo infame nei numeri, non era giornata.

Ora guardo avanti, il 1 maggio CORRILAMBRO cercando il sub 28’ sui 7K e poi attaccheremo di nuovo questa dannata 10K e questa volta per il sub 40’ …

Buone corse a tutti !


Condividi su Facebook Condividi su Facebook


14 commenti:

Il Panda ha detto...

brutto correre per i numeri
ti capisco

Lucky73 ha detto...

Io però prendo forza dai numeri anche quelli che non mi piacciono. Mi danno grande motivazione!

Francesco ha detto...

io invece penso che sei andato bene e che ieri faceva tanto, troppo caldo.

perchè non provi a Seveso il 25 aprile che è anche serale come appuntamento? io mi sono appena iscritto.

Lucky73 ha detto...

Io soffro molto il caldo, ma non penso sia stato quello. Ero termoregolato bene :)))) ... ci avevo pensato ma sono via. Farò la Corrilambro poi probabilmente salto Beinasco e ne trovo un'altra. Beinasco partirei alle 11.30 troppo tardi, se fa caldo esplodo.

FabioG ha detto...

Ciao Lucky, sono sicuro che presto troverai le condizioni giuste per il sub 40', magari con un tapering ancora migliore.
Ma hai intenzione di convertirti stabilmente alle gare sui 10k e dintorni o hai in programma di tornare alla pista?

MauroB2R ha detto...

Ciao mitico.
mi era capitata la stessa cosa alla 10k di Cesano Boscone: dal quarto a settimo km buio totale, poi le gambe son ripartire e mi sembrava di correre "facile" sotto ai 4..
mah...

spesso però mi capita di sentirmi cosi la mattina presto, certi giorni non carburo proprio e capisco già dal riscaldamento che sarà storta.

Paolo Isola ha detto...

Non è che hai scaricato poco, prima della gara? Anche a me danno un fastidio immenso i lumaconi da 6' al km. che si mettono davanti a bloccare chi vuole fare la gara vera...ne ho anche parlato nel racconto del Vivicittà 2016 presente nel mio nuovo blog

Lucky73 ha detto...

@Fabio
Credo anche io. Diciamo che su queste distanze devo anche resettare la testa e trovare nuovi pensieri perché 10K sono davvero lunghi. A metà maggio se la carrozzeria tiene torno in pista per un 800 a fine giugno e soprattutto il 1000 di Montecarlo. La pista è la mia casa:)

@Mauro
Purtroppo domenica corsa è stato buio già al primo 500 ... una crisi al settimo ci sta però anche io la mattina adesso faccio fatica. Sono troppo abituato a correre alla pausa pranzo!

Comunque ci riproviamo! Magari ci becchiamo a qualche gara! Corrilambro?

Lucky73 ha detto...

@Paolo
Ci ho pensato anche io! Ero abituato ad un lavoretto il martedì prima e poi solo lento con allunghi. Settimana scorsa abbiamo invece fatto 2 lavori ...rifiniture e facili ma pur sempre 2 lavori a ritmo gara e più veloce.

Io proprio non li capisco ... se vai piano mettiti dietro non cambia nulla! Sarà il fatto che non c'era real time e tappeto alla partenza ma non ha proprio senso ...

Lucky73 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mauro Battello ha detto...

Mal comune mezzo gaudio :)
Daje Lucky

Giuseppe ha detto...

Tranquillo Luciano,
La tua ripartenza io la vedo bene, forse hai qualche carico di troppo all'interno del microciclo. Al tuo posto lo diluirei da 7 a 10gg. In ogni caso stai già pensando agli 800 e ai 1000 ed il fondo? pausa? o ti arrendi?
Dai non mollare fai pure un'estate di velocità ma non fermarti con i lavori più lunghi.

Lucky73 ha detto...

@GIUSEPPE
si Giuseppe, c'è da dire che la gara non era finalizzata e nonostante uno scarico discreto avevo le gambe ancora cariche. Diciamo che pensavo di poter fare almeno 40 alta per poi attaccare il 39 tra 3 settimane, ma alla fine ci sta. Ci riproviamo presto!

L'idea è di tenere la componente aerobica allenata e migliorarla mese dopo mese con dei periodi però di pista. Se tutto va bene da metà maggio fino a fine luglio preparerà di nuovo gli 800. Devo solo capire se i miei alluci saranno d'accordo :-))))))))

@MAURO
assolutamente! Rock on!!

Francesco ha detto...

io che sono lento mai mi sognerei di stare davanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Calcola la tua velocità
 
Ore:
Minuti:
Secondi:
Metri:
Minuti/KM:
KM/h:
 

 Fonte www.tuttopodismo.it





Responsabilità
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.