Multi Tabbed Widget

mercoledì 1 giugno 2011

10

Il ritorno dell’amico LATTICO

vortex_howler_0000Da GIO 26/05   a LUN 30/05

Dopo una settimana di “depressione” podistica torno a sorridere con l’ultimo lavoro sul ritmo gara 800.

So benissimo di essere lontanissimo dalla migliore forma, ma oggi finalmente sono tornato a correre bene, su tempi prefissati e senza grossi problemi, ma soprattutto ho fatto la pace con l’amico Lattico.

L’allenamento di 2 settimana fa (Oggi mi sono giocato la stagione …) aveva rafforzato i miei dubbi – La sensazione era di avere qualche problema con la capacità lattacida, sul finale del 400 le gambe erano imballate, ho corso costante, ma un eventuale cambio di ritmo mi risultava impossibile e questo per un soggetto come me è stato alquanto deprimente.

Non poter andare in progressione sugli ultimi 100 mi aveva un po’ avvilito ; podisticamente parlando Sorriso

La settimana dopo aveva confermato questo mio stato rafforzato da un grosso calo di forma con fiato corto e gambe molli -

Mi salvo in corner con lo specifico 1.500 (?? BOH ??) che comunque mi porta dentro un vortice che culminerà con :

  1. un lento di 15K a 4’55” sulle ginocchia complice un terribile caldo/umido

  2. un medio sulle ginocchia ( 5K a 4’18’ ) seguito da un fondo veloce molto faticoso (2K a 4’00”) seguito però da salite molto brillanti sui 150 con tempi in gran progressione 28”/28”/27”/26” che rialzavano il mio termometro mentale

Tempi comunque molto lontani da quelli cercati (sul medio e sul veloce) stimati nel minimo sindacabile di 4’10” e 3’50”

Il calo però verrà fuori in tutta la sua maestosità lunedì sera su un FL di 10K corso molto più lentamente del solito per cercare di rigenerare gambe e soprattutto testa – a 5’15” non fatico, posso distrarmi, sono rilassato e comincia forse la risalita.

NOW

Oggi diluvia, poca voglia di allenarmi, salto alla pausa pranzo, sto per andare a casa, mi arriva un’email di Max che si allena al campo di Cesano Boscone! Giro l’auto diretta verso il supermercato e mi dirigo verso la pista rossa, le cose improvvisate sono sempre le migliori.

Se non piove corro, ci provo! Sto a pezzi, gambe pesanti e testa da un’altra parte, ma ci provo e come spesso succede le sensazioni pre-allenamento non devono assolutamente ingannare! (regola n° 1)

A Cesano Boscone ho fatto il mio PB sulla mezza e l’arrivo sotto il diluvio ancora me lo ricordo e l’affetto per questa foto è molto forte :

La pista è bella, gli spogliatoi anche, c’è pure il bar, il cestino, lo specchio, l’asciugacapelli, la doccia calda con un ottimo miscelatore e la compagnia giusta  ( Max, Franco e Denise )

Mi scaldo con Max, ma lui va troppo forte e dopo 3 giri mi fermo a fare parecchi esercizi  di stretching, un po’ di drills e poi via con gli allunghi, 3 per essere precisi sui 100 metri.

Sensazioni terrificanti, cosce pesantissime e imballate, Max è sempre davanti, a me sembra di andare al rallentatore e sulla carta, cavolo, dovrei essere più veloce di lui sul breve.

La realtà invece è che lui sembra Bolt ed io una tartaruga.

Al terzo allungo però qualcosa si sblocca e 3 minuti dopo sono pronto per iniziare!

4x200 rec 3’/6’ +500 rec 6’ +4x30 rec 2’

Sul primo 200 le ritrovate buone sensazioni vengono confermate e prendo fiducia! Nonostante le pesanti e “castranti” A3 riesco a correre bene, tutti sui 31”5 tranne l’ultimo in 32”1 per colpa di un tizio con il carrello del supermercato sulla prima corsia, proprio così, avete letto bene! Nemmeno 3 richiami lo smuovono così devo scartarlo in curva (verrà a sapere che è il responsabile del centro! Andiamo bene!!!)

Durante il recupero decido il grande passo! Calzo le A1 e mi preparo per il 500.

I primi 100 sono un “ritorno alla libertà”, il piede e la caviglia sono finalmente liberi e corro sciolto, decontratto! Poi mi addormento un po’ come mio solito, ma ai 300 cambio per la prima volta il ritmo e le gambe rispondono alla grande, a 100 metri dalla fine decido per un ulteriore cambio e funziona! Non mi sento appesantito e sembra di sentire l’amico Lattico dirmi “era ora, mi sei mancato!”Sorriso

Non accumulo nulla o quasi ! Ho il fiato corto, ma le gambe vanno alla grande e chiudo in 1’21” con ottime sensazioni !

Sui 30 sono fresco e non ho nessun problema a correrli tutti intorno ai 4”5 …

Sto così bene che defatico, faccio stretching e gioco con i ragazzini a lanciare il vortex Sorriso

Unico problema è che con le A1 il piede da fastidio, non è guarito totalmente, lo sapevo, ma ci devo convivere.

Comunque oggi sono contento e non sarà lui a rovinarmi questa bella serata visto che proprio a 1 metro dalla macchina ricomincia a piovere! Appena in tempo!

Andiamo avanti …

Buone corse a tutti !

P.S. ah! Per 2 defezioni sabato correre la 4x100 ai campionati di società Sorriso ci sarà da ridere! Sicuramente!


Condividi su Facebook Condividi su Facebook


10 commenti:

Anonimo ha detto...

amico mio anche la mia anca rompe ancora, ieri 500 in 1'23" e 250 in 34"2 con gambe molli. Mal comune...mezzo gaudio. Consoliamoci così x ora... Panda

fathersnake ha detto...

La chiusura ideale potrebbe essere: "provarci sempre e comunque".

theyogi ha detto...

banalmente, senza disciplina non ci sono risultati! ma quant'è facile distrarsi....

Lucky73 ha detto...

@PANDA
anche per me quest'anca è un calvario! Cmq da ultimo "esame" il dolore arriva da un punto diverso e questo è positivo ...
Oggi verifichiamo sul fondo lento!

@FATHER
su questo non ci piove :-)

@YOGI
intendi il Vortex? :-))))))))

troppo divertente :)

Oliver ha detto...

Le A1 ti liberano il piede e ti condannano al dolore? Che sfiga... ma è cronico l'infortunio?
Comunque, quando si rientra, gli alti e bassi sono continui, non fartene più di tanto un problema...

arirun ha detto...

ma allenarti ancora per un po' su sterrato o erba non potrebbe essere meglio per il piede..i tempi saranno più alti ma la condizione cresce senza traumi alle tue deboli estremità..poi 1'21" sui 500m mica è pizza e fichi ;)

Lucky73 ha detto...

@OLIVER
potrebbe essere come dici tu, ma è presto per dirlo ...

credo comunque di avere un'infiammazione cronica che prima o poi uscirà di nuovo per questo la prossima settimana mi organizzo per un nuovo consulto ...

Nel frattempo corro, finchè riesco...

@ARI
no no dopo 1 mese di fondi lenti sinceramente non ce la farei ...ora si spinge e al limite ci si fermerà ancora...

Si sul doppio giro dovrei esserci, ma non certo sui tempi che avrei voluto fare ...forse su quelli dello scorso anno :-(

Pimpe ha detto...

bene lucky ;-)
pensa che all'elba ho visto correre uno (forte) in una tappa sterrata e con forti sali scendi con le adios ..
quella tappa l'ha persa..

A1 ok ma su sterrato sassi e discese allucinanti non mi sembra una bella cosa...

lello ha detto...

bravo lucky ma cerca di ascoltare che ti dice il tuo piede !!!!!!!!!!

Lucky73 ha detto...

@PIMPE
si le A1 meglio usarle solo su asfalto visto che sono poco ammortizzate ma soprattutto molto meno stabili ...
Sui sassi è una pazzia :-))

@LELLO
se fosse per lui :-)))

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Calcola la tua velocità
 
Ore:
Minuti:
Secondi:
Metri:
Minuti/KM:
KM/h:
 

 Fonte www.tuttopodismo.it





Responsabilità
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.