Multi Tabbed Widget

giovedì 16 settembre 2010

24

dopo il colpo al collo ecco IL COLPO DI TESTA!

Alla pazzia c'è pur sempre un limite e con il collo non si scherza! Mi è spiaciuto tantissimo non correre sabato a Bellinzona; avevo la possibilità di migliorare il mio PB sul 400 e sicuramente salire sul podio (visti i tempi), ma la pazienza è un'ottima virtù e quindi meglio così ...mi rifarò più avanti ...

Mi sento in gran forma sul giro, Cagliari è vicino e l'obbettivo di fare una grande frazione nella staffetta 4x400 è sempre più vicino ...


Giovedì scorso dopo il pre-gara di 20' piangevo dal dolore, mentre mi avvicinavo all'Arena per assistere alla Notturna non riuscivo a tenere in asse il collo! Ogni accellerata era una pugnalata così la decisione di tornarmene mestamente a casa ...

Notte insonne e grande preoccupazione tanto che nel pomeriggio di venerdì riesco a fissare un appuntamento lampo con il massofioterapista!

Dopo 20 minuti di TECAR e mezz'ora di massaggi molto energici torno "IN ASSE" , ma di correre nemmeno a parlarne, stop di almeno 3 giorni.


Senza corsa mi sono dedicato agli altri miei hobbies tanto che il week end è letteralmente volato con visita anche dai miei "nipotini" e dalla suocera :-)

Lunedì sembra tutto ok e vado all'Arena per un specifico piuttosto duro :

Risc/Drills/Stretching e allunghi 
+3x30 accellerazioni dai blocchi (rec 2')
+2x300 event run (rec 5')
+600 in progressione (rec 10')
+2x100 metri SkipA 

L'event run è un allenamento DURO, ma molto efficace! I miglioramenti sono netti e lunedì ho corso il più veloce in assoluto! Divido il 300 in 3 parti ( 50 accellerazione 150 postura, respiro e tecnica, 100 volata cattiva ) - Chiaramente non fai tempi di rilievo in quanto i 150 sono piuttosto "lenti" , ma lunedì ho sparato un 47" sul primo e un fantastico 45" sul secondo con ottime sensazioni ...Il 600 l'ho sofferto un po' , c'era tanto vento, comunque 400 in 77" e 200 finali in 32" totale 1'49" 

Gli SkipA mi han dato la mazzata finale ( durissimi ) tanto che il femorale destro si è rifatto sentire ( da quando sono tornato da Boston si è messo a fare un po' le bizze )

Martedì un fondo lento "sofferto" per la stanchezza accumulata il giorno prima, 46' a 4'52"/km seguito da tanta mobilità articolare e stretching -


Oggi (mercoledì) invece il COLPO DI TESTA (quello che segue è un racconto "di getto" scritto ancora ubriaco da acido lattico)

ovvero decido di andare al Trofeo Zancan Bottalico per correre un improbabile 200 metri tanto per sfogarmi e per tornare a respirare la fantastica aria che solo una gara competitiva sa offrirti .....

vi anticipo che non ci si improvvisa velocisti, la velocità è una cosa seria e sa impartirti delle lezioni severissime! Me ne sono reso conto e mi sono fatto un bagaglio di esperienza immenso! Pensate, in soli 200 metri ...non è fantastico tutto questo ?

Spavaldamente so di valere 25"50 , ho corso in 26"62 ...per quale motivo ? Cercherò di spiegarvelo e di spiegarmelo, non sarà semplice! Solo parlando con parecchi velocisti sono riuscito (IN PARTE) ad aprirmi la mente, ma il mondo della velocità è UN ALTRO MONDO, ve lo assicuro!

Ho ancora l'adrenalina in corpo perchè credo di aver fatto un grosso passo avanti nel capire cose che ancora mi erano totalmente sconosciute ......

L'acido lattico della fine del 400 provato e riprovato è nulla in confronto al fuorigiri a 60 metri dall'arrivo e dalla paura (una vera paura) di non riuscire a terminare la gara o di non riuscire a fare certi movimenti elementari o di perdere totalmente il senso di equilibrio rischiando magari di cadere ...BELLO! BELLO! BELLO!

Eppure l'esperto Aldo Del Rio me l'aveva detto "se non hai mai fatto velocità parti accorto ed eventualmente vai in progressione in rettilineo" e anche Denise, la forte velocista dell'Ambrosiana "parti forte sui primi 50, poi galleggia e poi nel rettilineo cerca di lasciarti andare" ....

Parto in sesta (corsia), in settima c'è un nuovo amico del Road, un ragazzo di 25 anni che a vederlo promette parecchio e che infatti vincerà la batteria in 24"49 ...al suo primo 200!

Faccio la pazzia di seguirlo, penso di partire bene dai blocchi, cattivo quanto basta, lo vedo bene e fino ai 120 ce l'ho li .....120 metri ginocchia alte, cattivo e deciso, ma poi ?

Poi inizia un'altra gara, vengo proiettato dritto dritto all'inferno...mentre lui tiene e mi semina ......

Provo a cambiare ritmo e di colpo conosco il FUORIGIRI ...ragazzi non ve lo immaginate nemmeno...sentire la gambe che girano velocissime, ma a vuoto ...

Mi irrigidisco, non riesco più a essere fluido e da qua in poi è un calando mostruoso ...l'acido lattico arriva a livelli mai provati e mi passano uno, due, tre atletici ...mi passano? Ma che dico : MI SVERNICIANO LETTERALMENTE! Si accendono tute le spie, tutto il corpo è sprofondato in una crisi senza precedenti ...

Non riesco più a correre, a fare il movimento elementare, mi sembra di combattere come un pazzo per tenere un equilibrio che è diventato impossibile da mantenere ...mi sembra di tornare bambino quando ancora mi insegnavano a camminare ....

è una sensazione incredibile, ti senti vulnerabile, ma nello stesso tempo il tuo cervello sta già incamerando l'esperienza che servirà per la prossima gara .....sono quasi arrivato, ma non sono sicuro di tagliare il traguardo senza cadere .....eppure lo faccio ed è una vittoria morale esaltante!

Sono ubriaco da lattico, ma contento anche se il crono rispecchia tempi che ho fatto in allenamento! Posso capire il crono elettrico, i blocchi, ma io quel tempo l'ho fatto addirittura con le scarpe A2 e senza accumulare acido lattico in grande scioltezza e correndo altre ripetute ...traduzione? mancanza totale di allenamento specifico. E' un po' come giocare con il fuoco ...

Chiaro che sono partito troppo forte e poi il fuorigiri ha fatto il resto ......

La cosa importante alla fine è che non mi sono fatto male, ho imparato a scaldarmi da velocista, il tendine ha retto alla grande e il bicipite femorale destro non mi ha dato problemi ...

Resta un'esperienza fantastica, un passo avanti verso una possibile maturità podistica - le mie gare rimangono 400-800 e 1.500 , ma la velocità e quell'insostenibile voglia di velocità andava per forza saziata e quale miglior modo se non con tantissimi amici e con 2 coppe vinte per l'enorme partecipazione dei Road?

Ringrazio il 200 e ringrazio di poter fare queste splendide esperienze ...

Buone corse a Tutti !!


Condividi su Facebook Condividi su Facebook


24 commenti:

fathersnake ha detto...

Non penso che il FUORIGIRI lo proverò mai ma da come l'hai descritto sembra terribile!

Fatdaddy ha detto...

Anch'io come fathersnake, direi che l'esperienza della sola lettura mi è bastata!
Ma tu continua a provarci, eh?, che io continuo a leggerti... ;)

nino ha detto...

mi accontentero della lettura di 'sto post.
non fa per me.

Anonimo ha detto...

ti ho indotto io all'"errore", ma nel tuo primo 200 secondo me andava saggiato il limite.
le prossime gare saranno diverse e potrai impostarele come ti suggersice Denise, che credo sia più o meno il modo migliore per correre un 200.

Panda

Lucky73 ha detto...

@PANDA
infatti ...ho sciolto la tattica solo dopo l'espulsione dai blocchi ...mentre pompavo in curva come un forsennato mi dicevo "vediamo che succede" ...eh eh ...volevo anche ringraziarti per il riscaldamento e la compagnia sempre preziosa e gradita!

@TUTTI
propongo un incontro tutti insieme per saggiare il FUORIGIRI ...

E' meglio di una sbronza! :)

Anonimo ha detto...

hahahahahaha che forza!!!! più o meno mi ricorda le prime volte che sono andato in pista... anche se molto diverso.. avevo provato i 200 e i 400 .. e mi saltava la gamba.. cioè sembrava che un passo non avesse efficacia.. che non trasmettese energia.. come se fossi zoppo... e poi non riuscivo a spingere ..oppure i passi erano sballati... e ancora adesso lo fà quando vado sotto i 3'/km.. la tua sensazione non la riesco neanche ad imamginare bene..ma deve essere bello provarla... un giorno... per ora i 200 mi fanno paura.. le mie gare veloci si fermano ai 1000 e in allenamento non meno del 400... ciao Lucky!!

Ribichesu Davide

lello ha detto...

bravo lucky , la velocita' non fa per me ,preferisco le lunghe distanze

theyogi ha detto...

mi allineo e... ti credo sulla parola! ;) se proprio serve un artrosilene ti 'anestetizza' il tempo utile per la gara, ma senza abusarne....

Davide ha detto...

Certo che seguire l'istinto fa bene ma tu a volte proprio esageri ...
Ma cosa dice il tuo coach?

Lucky ha detto...

@DAVIDE RIB
grande Davide, lo so che tu mi capisci eh eh ...chissà che un giorno riusciremo di nuovo a farci una corsetta insieme! Magari un bel 400!

@LELLO
non sai cosa ti perdi :-))) scherzoooo

@YOGI
ce l'ho! ...però l'ho usato solo per il collo .....è tremendamente appiccoso non trovi ?

@DAVIDE
diciamo che ha una gran pazienza eh eh ...pensa se gli chiedessi di correre i 60 indoor? :-))

theyogi ha detto...

forse un pò, ma io parlavo del pasticcone....

Master Runners ha detto...

Fuorigiri, ricordo una volta da bambino una sensazione del genere, crollato poi a terra con le gambe che tremavano, fino a sera.
Ti stimo ragazzo!

Anonimo ha detto...

io una volta sono andato fuori giri sugli 80...

lucky,
hai dimenticato il fattore più importante: 2 giorni prima avevi fatto un grande allenamento! che guarda caso veniva da 3 gg di riposo... non si scappa.
è la "pandite"...

davide,
è na tragggedia, co' 3g.
ho provato in tutti i modi di limitarlo in questa paranoia di fare tante gare.
è per natura un 400-800ista ma insiste coi cross invernali... poi i medi li deve trasformare in tapasciate... in estate 6 gare al mese, quando i campioni ne fanno 2-3.
che je devo fa'?
luciano er califfo.

Lucky ha detto...

@MASTER
La prossima volta che vengo a Roma andiamo tutti a provarlo, in pista! è meglio delle montagne russe! :-)

@CALIFFO
cazzarola ...in effetti...l'allenamento di lunedì era duro davvero e poi quei 200 metri di skipA ...

Sulle tapasciata mi hai fatto rotolare dalle risate :-)))))))) - domenica forse l'esordio! :-)

Oliver ha detto...

Eh si, è proprio un altro mondo la velocità, al 100%. Ma continuo preferire la sbronza al fuorigiri!! :D Bravo Lucky

Denise ha detto...

Ha ha! Che bel racconto che hai fatto della gara di ieri! Sta sicuro che la prossima volta li doserai un po' di più!

Marco Bucci ha detto...

Ammazza.... bella Lucky...!!!!!

Pero' li mejo, rimangono li colpi de culo....!!! ^_^

Lucky73 ha detto...

@OLIVER
Beh ...mmm...si...mmm...forse hai ragione! :-))))

@DENISE
ti ringrazio dei consigli - il 200 è proprio un colpo di fucile! Non ti perdona nulla ...per fare il tempo serve la gara perfetta...

@BUCCI
avevo servito l'assist nel titolo e tu ZACCCC chirurgico! ......Marco ti devo una pizza! :-)))))))))))))))))))

MauroB2R ha detto...

Ma come hai fatto a tirarti il collo?? :-D

Lucky73 ha detto...

MAURO, durante un esercizio di stretching che non avevo mai provato per stirare la schiena ...mi sono sbilanciato rischiando l'osso del collo!

non lo faccio + , giuro!
;-)

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
keens sandals ha detto...

Good luck on your race..

arirun ha detto...

Dato che nei 200m è fondamentale saper correre bene in curva avere il collo "storto"poteva essere un vantaggio fungeva da ala migliorando l'aderenza ;)sempre che il lato dolente fosse a sx Il lato destro al contrario alleggeriva troppo la portanza molto negativo x la fase di spinta dell'avantreno

Lucky73 ha detto...

eh eh purtroppo era il destro ...forse per questo sono andato così piano :-)

Bella davvero la battuta!
:-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Calcola la tua velocità
 
Ore:
Minuti:
Secondi:
Metri:
Minuti/KM:
KM/h:
 

 Fonte www.tuttopodismo.it





Responsabilità
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.